Liturgia

La liturgia è considerata come l’esercizio della funzione sacerdotale di Gesù Cristo. In essa, la santificazione dell’uomo è significata per mezzo di segni sensibili e realizzata in modo proprio a ciascuno di essi; in essa il culto pubblico integrale è esercitato dal corpo mistico di Gesù Cristo, cioè dal capo e dalle sue membra. Perciò ogni celebrazione liturgica, in quanto opera di Cristo sacerdote e del suo Corpo, che è la Chiesa, è azione sacra per eccellenza, e nessun’altra azione della Chiesa ne uguaglia l’efficacia allo stesso titolo e allo stesso grado (Sacrosanctum Concilium 7). Nondimeno la liturgia è il culmine verso cui tende l’azione della Chiesa e, al tempo stesso, la fonte da cui promana tutta la sua energia. Il lavoro apostolico, infatti, è ordinato a che tutti, diventati figli di Dio mediante la fede e il battesimo, si riuniscano in assemblea, lodino Dio nella Chiesa, prendano parte al sacrificio e alla mensa del Signore. (Sacrosanctum Concilium 10)

La dimensione liturgica parrocchiale, quindi, è l’insieme dei gruppi che organizzano e gestiscono i segni sensibili ed efficaci del culto della Chiesa.

 

Link correlati

Pagina collegata Azione
Celebrazioni Vai alla pagina
Sacramenti Vai alla pagina
Pellegrinaggi Vai alla pagina
Incontri di Comunita' ed Altro Vai alla pagina